La pobbia de c Colonetta (Delio Tessa)   

 

Testo originale Traduzione letterale 

 

La pobbia de c Colonetta (poesia giovanile ca.1909/1912)

L' creppada la pobbia de c
Colonetta: t ch: la tormenta
in sto Luj se Dio voeur l' incriccada
e crich crach, pataslonfeta-l

me l' trada ch longa e tirenta,
dopo ben dusent ann che la gh'era!
L' finida! eppur...bell'e inciodada
l, la cascia ancam, la voeur n
mor, adess che gh' ch Primavera...

andemm...n...la fa sens...guardegh n!

 

Il pioppo di casa Colonnetti

E' morto il pioppo di casa
Colonnetti: ecco l'uragano
di questo luglio de Dio vuole ce l'ha fatta
e cric crac, patapunfete-l

me lo ha scaraventato qui lungo e disteso,
dopo ben duecento anni che c'era!
E' finito! eppure...anche inchiodato
l, germoglia ancora, non vuol
morire, adesso che viene Primavera...

andiamo...via...fa pena...non guardarlo

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)