s

saccagnÓ ammaccare, acciaccare,guastare
saccagnaa logorate
sandalinn festoni, striscioni
sara s¨ chiudere
sÓres piangiorent salice piangente
sbarattÓ schiudere, spalancare
sbergnaa avvilito, disprezzato
sberl˛tt(Ó) scappellotti, schiaffeggiare
sberlusent(a) lucente, brillante, rilucente, risplendente
sberlusýssen brillano
sbiavida sbiadita, smorta
sbiess  di traverso, di sbieco
sbilzÓ zampillare, sprizzare
sbi˛cch meschino, gretto, nudo, povero in canna
sbýr favilla
sbl¨sc, sblusciaa vuoto, brullo; vŔss al ... povero in canna
sbirolaa, sbirolÚnt sgangherato, sconnesso
sbottýven sprizzavano, zampillavano
sbragalÓ sbraitare, vociare
sbraggiÓ sbraitare,vociare, parlare con foga
sbrÝs misero, meschino
sbroffava spruzzava
sbrottÓ fiatare, mormorare
sbutton spinta
scagn sedie
scalzad calci
scapolÓ schiaffeggiare
scap¨sc inciampo, intoppo (arc. discolo, scapestrato)
scarligÓ scivolare
scascigÓ pungolare
scavion capelli arruffati
scendra cenere
scepp ceppo, cespo
sces siepe
scesetta piccola siepe
schŔj  schegge
schŔja riga tra i capelli
schiscŔtta gavetta
sciaj               scialli
scißmbol orge (ma normalmente "fÓ sciambola" si usa in senso bonario, col significato di "fare baldoria")
sciampetta zampina
sciantillion basette
sciÓtt rospo, sciatto, trasandato
sciavÓtten ciabattano
S'ciavo suo propriamente: schiavo suo, addio, amen
scŔpp ceppo
scighera  nebbia
sciloria aratro
scimÝn cimino
sci˛cch ceppo
scisger ceci
schiscŔtta porta-vivande di forma schiacciata per il pranzo consumato sul luogo di lavoro
s'ciopponi scoppi
scisciÓ succhiare
scoe˙d i petitt levarsi gli appetiti, i capricci
sconduu nascosto
scorbÓtt corvo
scorlýda scossa
scorlýssen scuotono
sc˛ss grembo (avere un bimbo in ...), soglia, davanzale
scrusciaa gi˛ acquattati
scrusciˇn (in scrusciˇn) rannicchiato, ginocchioni
scuroe¨ sepolcro allestito nelle chiese durante la Settimana Santa
sedÓgna lenza
segra segale
sempi semplice
senza fass toeu via senza dar nell'occhio
sesÝn soldo
settÓs sedersi
sfondaa sfondato
sfregujÓ sbriciolare
sfris sfregio, scalfittura
(de) sfrˇs di nascosto
sgagnÓ morsicare
sgßr grido, strillo
sgarrissen garriscono, gridano
sgneppýn beccaccino
sgonfiass gonfiarsi
sgnuzz pesante
sgorÓtten passano volando
sg˛ren volano
sgrazza, sgrazz grappolo, grappoli
sgrýsor brivido
sguagn strillo
sguagniss mugola
sguazz rugiada
sibŔn sebbene, quantunque, benchÚ
sibrett pantofole, ciabatte
siluŔtt sagoma, profilo
slÓndra scansafatiche, donnaccia, meretrice
slavÚsg da slavasgiÓ (oggi slavagiÓ) - lavare di grosso
slisÓ logorare, rendere liso
slýsa (la slýsa foeura) scivola fuori
slýsen (se slisen) spariscono alla chetichella
smagg macchie
smorfiaa deluso
sm˛rt pallido
s˛cca gonna, sottana
soffegon afa
somÚnza semente
sopressÓda stiratura; (cucina) soppressata
spagnolŔtt arachidi
sparlascion chiacchierone
spartiss dividersi
spÚd spiedo
sperlÓ osservare controluce
sperlusciÓ arruffare i capelli, scarmigliare
sperlusciÓda scarmigliata
sperluscent arruffate
spinazzitt le allieve ballerine della Scala
spolverýn soprabitino
sprŔlla bot.asperella (erba ruvida e spinosa che si usava per pulire e lucidare i recipienti di rame in cucina)
sprizz spruzzi
spuzzett zerbinotti
stabiŔl stalla, ovile, porcile
stacchŔtta chiodo piccolo
staffŔtta staffetta e anche bicchiere della staffa
stemegna stamigna, cioŔ tela rada impregnata di resina che, nelle case dei pover sostituiva il vetro
stimiscŔtta vanitosa
stobbia fieno poco sostanzioso
stoppaa chiuso
strafˇj disordinato nei panni
strafojÓ gualcire, farfugliare
strafusÓri pasticcione
stral¨ster stralucido
stramezz muri divisori, tramezzi
strasa sciupa
strasc

stracci

strascee straccivendolo
stratajÓ ritagliare, frastagliare, smerlare, sfrangiare
strang˛sser da strangossÓ: far angosciare; detto delle vecchie vale "brutte da levare il fiato"
stravaccÓ rovesciare, versare
stremi impaurire
strengiuu stretto
strýa (pl. strii) strega, maga
striament opera di stregoneria
strigozzÚnt sbrindellati
stri˛zz stregoneria, sortilegio, magia
strusa (andare a...) bighellonare, gironzolare
strusÓ trascinare, rasentare, strisciare
strusˇn girovago, randagio, chi si sollazza a bighellonare
suefaa abituati, assuefatti
soppressÓda propriamente: il colpo del ferro da stiro, stiratura, ma Ŕ usato scherzosamente per la sua assonanza con "soppressione"
strÓfusari cosuccia
strusamÚnt strusciamento
surbuj subbuglio