El formai della Cagnoeula (Carlo Maria Maggi)                

 

Testo originale Traduzione

 

El formai della Cagnoeula

 

[..........]

Chaer el mŔ chaer Miran,

Me creppa el coeur d'avett de bandonÓ.
Ferr e strasc, CareghÚ,
Revendiroeu, PostÚ,

Conch, e tajÚ, e messˇ
Garzonscij de Sartˇ
Canaeia che vivý
de menuder guadagn
E criÚ par i straŔ cont i cavagn

Cioviroeu de San Setter
Tugg compagnon de better,
El v˛st chaer Meneghin
Fusg in lontan Paes
Se p¨ no s'vedaremm, a revedes.

E qui comincia l'elenco delle specialitÓ gastronomiche delle pi¨ celebri osterie milanesi d'allora.

MortadŔll d'i Trý Scagn;

Busecca de la Goeubba;
Passaritt d'i Trý Merla;
Carna de manz del Pioeugg;

Ris in cagnon del Fus;
Supp sbroeuscer d'i TrŔ Leguer;
Formaij de la Cagnoeura;

Stracchin de la Senaevra,
Guarnazza del Bisson;
Moscatell d'i Trý Re,

Montarobbi del Gall.
Pondestura del Gamber;

Malvasia d'OffelŔ;
Tucc coss del TesorŔ;
El v˛st chaer Meneghin
Fusg in lontan paes;
Se p¨ no s'vedaremm, a revedes...
[..........]

 

Il formaggio della Cagnola

 

[..........]

Mia carissima Milano,

mi si spezza il cuore a doverti abbandonare.

Ferravecchi, straccivendoli, calzolai,

rivenduglioli, piccoli rivenditori di cibi e granaglie,

venditori di conche, taglieri e catini

garzoncelli di sarto

canaglia che vivete

di minuti guadagni

e gridate per le strade con le ceste

chiodaroli di San Satiro

tutti compagnoni di bettola,

il vostro caro Meneghino

fugge in un Paese lontano;

se non ci vedremo pi¨, arrivederci.

 

 

Mortadelle dei Tre Scagni,

Trippa della Gobba,

uccellini dei Tre Merli,

carne di manzo del Pidocchio,

riso in cagnone del Fuso,

zuppe bollenti delle Tre Lepri

formaggio della Cagnola,

stracchino della Senavra,

vernaccia del Biscione,

moscatello dei Tre Re,

montarobio del Gallo,

pontestura del gambero,

malvasia di Pasticcere,

e tutto del Tesoriere

Il vostro caro Meneghino

fugge in un Paese lontano

se non ci vedremo pi¨, arrivederci.

[..........]

Commento

In questa lirica, tratta dal terzo atto del Barone di Birbanza, il poeta fa elencare a Meneghino le specialitÓ culinarie milanesi. Costui, dopo averne combinata un'altra delle sue, vuol lasciare Milano per non essere arrestato e pertanto canta con le lacrime agli occhi le specialitÓ e le famose osterie della sua patria golosa., Infatti la Cagnola era una celebre Osteria

Invia i t˛ penser, i t˛ emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)