Ven, ven, sorella bona! (Carolina Manzotti)                
            Michele Cascella

 

Testo originale Traduzione  

 

Ven, ven, sorella bona !

 

Che squallor l' la c,

senza de ti, sorella!

Voo de chi e de l,

ma te vedi propi p

e, tanto men, senti la toa vos!

Quand vegni in c

p nissun me derva l'uss,

p nissun me saluda.

Che desolazion!

No troeuvi p

n pas n soluzion!

Cerchi mi de penetr

in di nivoj per vedet:

nagott de nagott!

Ven, ven, sorella bona,

a confortamm e a damm

on poo de pas!

 

Vieni, vieni, sorella buona !

 

Che squallore la casa,

senza di te, sorella!

Vado di qua e di l,

ma non ti vedo proprio pi

e, tanto meno, sento la tua voce!

Quando torno a casa

nessuno pi mi apre la porta,

nessuno pi mi saluta.

Che desolazione!

Non trovo pi

ne pace ne soluzione!

Io cerco dentrare

nelle nuvole per vederti:

niente di niente!

Vieni, vieni, sorella buona,

a confortarmi e a darmi

un po di pace

 

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)