La gesa di lusert
 (testo di Piero Mazzarella, musica di Moietta)     

Testo originale Traduzione

 

La gesa di lusert

Gh ona gesa l in fond
a la strada che porta a Biegrass,
la ghha minga el sagraa
e l fada de sass;
l freggia dinverno,
coi mur che se lassen andaa,
ma la cros del Signor
la te manda calor.

Nott e d gh semper 'vrt
a la gesa di lusert,
l ghe prega la povera gent,
senza c, senza nient.
Famm la grazia anca a mi,
che son pover come ti,
ti tel see che son senza pretes,
scusom tant se hoo pregaa in milanes.

Quand l primavera
e in de laria l teved el so,
caccen dent el crapin
e stan li a curios,
la famiglia luserta:
i fiolin con la mamma el pap
li de sott de la cros
preghen forsi anca lor.

 

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)