Disperazion (Pino Mazzola)            

 

Testo originale Traduzione letterale 
 
Disperazion
 
S, l' vera,
son ciocch de f vergogna,
e adess me par de sent p el dolor,
perch me se confond
tutti i penser...
Perch hoo bevuu?
L el voeur sav el perch?
E poeu? Quand ghe l'hoo ditt,
cambia nagott,
perch quand vun l' in rogna
no'l p trov che bott...
e certi robb, a dii, se gh'ha vergogna!
Me doo de f, lavori,
ma el guadagn l' quell
e non gh' crist
de mett de part on ghell!
I m poer pattantt
scaldaa a fiaa d'oca
cont i m basitt,
mangen pan e miseria
e nient de p!
Adess, vun l' malaa
e mi gh'hoo n de spend,
come fann tanti, per on bon dottor!
Ch'el proeuva l
a ved on fioeu che patiss
e ch'el ghe se consumma
d per d!
Ch'el proeuva l
a sav che per curall
ghe vorariss
tutt quell che l el gh'ha n!
poeu el vedar
s'el finiss minga pussee ciocch de m,
per la disperazion de ved intorna
on mucc de gent
che strasa quell che gh'ha;
per la rabbia de non vess on canaja
che gh'ha el coragg, almen,
de and a rob!
Ecco...adess el gh'ha pressa...
perch gh' vegnuu in ment
ch'el gh'ha on impegn...Eh, gi,
Se fudess ciocch dom per vizi,
de bej paroll
me n'avariss ditt tanti,
per opera moral de redenzion,
pienna de falsit, che costen nient!
Invece, adess che l'ha vorsauu sav,
asquas ghe d fastidi,
perch sont on poer crist
e n on ganna,
perch de gent 'me m
ghe n' anm tanta,
e l' n tutta colpa soa de lor
se quej che la fortunna j ha faa scior
diventen sord e pensen dom a lor!
...S'el gh'ha pressa, ch'el vaga,
el vaga pur
che, in fin di cunt,
m gh'hoo cercaa nagtta!...
Per gh'avariss fin de ringraziall,
perch, m, ciocch adess me senti p...
 
e gh'hoo finna la forza de sper
che minga tucc
sien faa come l' l,
e che, col temp,
quajcoss se cambiar!...
 
Disperazione
 
S,  vero,
sono ubriaco da vergognarsi,
e adesso mi sembra di non sentire pi il dolore,
perch mi si confondono
tutti i pensieri ...
Perch ho bevuto?
Lei vuole sapere il perch?
E poi? Quando glielo ho detto,
non cambia nulla,
perch quando uno  nei guai
non pu trovare che botte...
e certe cose, a dirle, ci si ha vergogna!
Mi do da fare, lavoro,
ma il guadagno  quello
e non c' modo
di mettere da parte un soldo!
I miei poveri bambini
riscaldati col fiato 
con i miei baci,
mangiano pane e miseria
e niente pi!
Adesso, uno  ammalato
e io non posso permettermi,
come fanno tanti, un buon dottore!
Ci provi lei
a vedere un figlio che soffre
e che si consuma 
giorno dopo giorno!
Ci provi lei
a sapere che per curarlo
ci vorrebbe 
tutto quello che non ha!
Poi vedr
se non finisce pi ubriaco di me,
per la disperazione di vedere intorno
un mucchio di gente
che spreca quello che ha;
per la rabbia di non essere una canaglia
che ha il coraggio, almeno,
di andare a rubare!
Ecco... adesso ha premura...
perch si  ricordato
di avere un impegno... Eh, gi,
Se fossi ubriaco solo per vizio,
di belle parole
me ne avrebbe dette tante,
per opera morale di redenzione,
piena di falsit, che non costano niente!
Invece, adesso che ha voluto sapere,
quasi le da fastidio,
perch sono un povero cristo
e non un ubriacone,
perch di gente come me
ce ne  ancora molta,
e non  tutta colpa loro
se quelli che la fortuna ha fatto ricchi
diventano sordi e pensano solo a se stessi!
 ... Se ha premura, vada,
vada pure
che, in fin dei conti,
io non le ho chiesto niente!...
Per dovrei persino ringraziarla,
perch, io, adesso non mi sento pi ubriaco....
 
ed ho persino la forza di sperare
che non tutti
siano fatti come lei,
e che, col tempo,
qualche cosa cambier!...

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)