La cassina (Piera Bottini)            

 

Testo originale Traduzione letterale 

La cassina

El ninna el vent i pobbi
in mezz a la gran pas de la campagna
e l'ultim s˘ el carezza la cassina.

De s˛tt al portegh cont in scoss la scianna
pis˛cca pipa in bocca el vecc paisan
e dent i serc de fumm...nassen ricord,
davanti ai oeucc tobis hinn lý tucc viv
e in de l'ombrýa el g˛d la libertÓ
de usmÓ e scoltÓ...vos e profumm
che l¨ l'ha pr˛ppi mai desmentegaa.

Vos e frecass de stalla,
odor de terra, quella
anm˛ dent i s˛ man,
profumm de fen, de loeuv e de foiamm,
sgarr de patan, de gioin sora l'era
cont i canzon di d˛nn e di tosann.

Poeu tutt svaniss 'me on gioeugh de gibigiann
e in del silenzi che le mett in cros,
cont el magon che ghe se str˛zza in gola,
in d'on ti-tich ti-tach de pass strusaa
el guzza i oeucc sora la soa campagna
doe gh'Ŕ i radis de tutti i s˛ de cÓ
e in del reci˛cch del son d'ona campana
el biassa on'orazion per fÓ tornÓ
...brasc giovin de volontÓ
per onorÓ la terra...in onestÓ!

La cascina

Culla il vento i pioppi
in mezzo alla gran pace della campagna
e l'ultimo sole accarezza la cascina.

Sotto il portico con in grembro la gatta
sonnecchia, pipa in bocca, il vecchio contadino
e nei cerchi di fumo...nascono ricordi,
davanti agli occhi miopi sono lý tutti vivi
e nell'ombra gode la libertÓ
de aspirare e ascolatre...voci e profumi
che non ha proprio mai dimenticato.

Voci e rumori di stalla,
odor di terra, quella
ancora dentro le sue mani,
profumo di fieno, di pannocchie e di fogliame,
grida di bimbi, de giovani sull'aia
con le canzoni di donne e ragazze.

Poi tutto svanisce come un gioco di riverberi
e nel silenzio che lo mette in croce,
con il nodo che gli strozza la gola,
in un tic-tac di passi strisciati
fissa gli occhi sulla sua campagna
dove ci sono le radfici di tutto i suoi di casa
e nel rintocco del suono della campana
bisbiglia una preghiera per far tornare
...braccia giovani di volontÓ
per onorare la terra...in onestÓ!

Commento

Segnalata alla sezione milanese del Concorso "De Lemene" di Montanaso Lombardo (Lodi) 1999

Invia i t˛ penser, i t˛ emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)