L'ultema scampanada (Giosafatte Rotondi) 

 

Testo originale Traduzione

 

L'ultema scampanada

Campann che sona in grand,
che sona in agonia,
campann che sona a mort!
Doman ve týren-via
per orden del Brigant...
O campann, sonee fort:

sonee, campann! ChissÓ
che la popolazion
la intenda, finalment,
la significazion
del voster scampanÓ:
a mortorj, a spavent!

L'Ŕ el foeugh, l'inondazion,
i tass, el terramott,
la pesta, la vergogna,
l'onta de vess traa biott,
de' deventÓ barbon,
de vess miss alla gogna,

de dý in dý, de ora in ora,
de minutt in minutt:
semper de p¨ 'e de p¨!
L'Ŕ tutt 'sto viv,
'sto brutt vivattÓ de malora,
'sto viv de taccaa-s¨,

de impiccaa, de tradii,
de bozzaraa; 'sto viv
de lader, de teppista;
'sto viv de lavativ
che l'Ŕ mai-p¨ fenii;
'sto viv de Era Fascista!

Foeura, gent de Dugnan;
foeura a scoltÓ i campann
che incoeu scampÓnen questa:
sonada del malann!
Eja, din-don, din-dan;
eja! Campann, a festa!

...Campann. doman - traa a terra -
andarii in del Tonoll,
Trovarii i monument
de quji che hin staa tant cioll
de morý in l'altra Guerra:
La Guerra del noeuvcent

quindes- noeuvcentdesdott!
LÓ, trovarii i Soldaa mazzaa
de man tognina
e, de man nostra, traa
anm˛ per terra e rott
a tocch, ancam˛... .Fina

che rivarÓ el s˛ bravo
orden de fÓ passÓ
tuttcoss in fondaria
(mem˛ri, sant, de CÓ,
tradizion...) e s' ciavo!
... Campann, sonee a angonia!

 

Commento

dell'Autore:

La sera del 23 marzo 1943 le campane di Dugnano dovevano dare "L'ultema scampanada" a distesa e a concerto pieno.
Il concerto doveva esser rotto il mattino successivo e "el campanon e la quarta" dovevano essere rimossi per la fonderia.
Come Ŕ noto, l'ordine veniva dal Centro. Come Ŕ forse meno noto, in Comune di Paderno Dugnano ha la propria sede la Fonderia Tonolli, alla quale venivano convogliati, allora, anche monumenti di Caduti della Grande Guerra.
Io ho pensato, appunto, a un incontro - in fonderia - delle campane abbattute, e dei Caduti della Grande Guerra, abbattuti.

---------------------------------------------------------------------------

Il 29 marzo 2009 i Bersaglieri di Ruvo di Puglia hanno "scoperto" la nuova Statua della LibertÓ cui Ŕ stato posto il nome di "Donna d'Italia". La precedente statua, inaugurata nel 1921, era stata inviata alla Fonderia Tonolli di Paderno Dugnano nel 1943 per la fusione, per ricavarne materiale bellico. "NdR"

 

 

Invia i t˛ penser, i t˛ emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)