Per che costrutt ?  (Giosafatte Rotondi) 

 

Testo originale Traduzione

 

Per che costrutt? - 25.10.1941
(al m fradell - mrt in dell'altra guerra - el d dell'anniversari)

Vun adree l'lter, pssen
i ann. Pssen o crden-
via i ann? Hin vintises,
incoeu, Gino!

La gesa
l' l ancam. L' voeuja,
(L'Offizzj n poduu minga
fall d, quest' ann, che gh' era
minga de prt).

La Mamma
la gh' ancam. L' orba
quasi del tutt, .la Mamma:
e la tramonta-via
con la malinconia
dell' autun, dell'inverna,
della scighera trista...

Eppur
quji oeucc che ghe ved minga
vden, anm, quajcoss.
Vden anm el reciamm
seren dell'altra sponda.
Gurden all'al-de-l!

Te vdet? M. la Mamma
quasi la invidji, incoeu;
perch l' liberada
(quanto pussee de mi!)
de ogni ligamm al mond,
de ogni entusiasmo. de ogni
idealitaa. che fssela
pur stada ona reson.
'almen. de' tir-l.
La volta-via in tristezza;
ma la gh' p nagotta
(di copp in gi) de vssegh
ligada anm on trattin.
La pensa (semm d'accord)
a sti ligamm: la proeuva
dolor a regordass;
.ma ghe j p - capsst? -
ma el dent l' foeura, infin!

.M, no. M, gh' bell pari
a d che gh' fa el call
(e ghe l' faa) ai miseri:
al marsc, alla bruttura
d'incoeu... M gh' bell pari
a d che me ne freghi
.de quell che la sar
la bruttura e la marscia
de doman; che - succeda
pur quell che voeur succd -
m me ne batti l'anima....
M gh' bell pari!.. .

Forsi
son minga vecc assee,
m che me par - ormai -
de vess insc-mai vecc.
Tropp e tropp pocch. L' tragica
la sorta mia-de-m

P'r esempj, m, 'sta guerra
a fianch della Germania
voraria sopportalla -
come la fa la gent.
Che, defatt, la sopporta.
Come ona tassa noeuva;
come ona rogna noeuva;
come on lter botton
infilaa malament
in della bottonera
sbagliada al botton primm:
come ona grana noeuva
del rosarj di guj,
che el rzitom ormai
tutt'i d, de vint ann...
Rosarj di misri
rosarj di Mistri
doloros!
La gent la se sopporta
anca i tgnitt in c
(rassegnazion? chiss?)
e la sopportar
(tant, coss te voeuret f?)
doman i angarji
noeuv di tognitt patron...

Oh. beatta 'sta gent
soppressada di bott,
se i bott hin staa la cura
per adattass ai bott!...

M, no - .vdet? - Me cruzzi,
m de 'sta guerra, invece.
M, no - vdet? M podi,
minga desmenteg
quell'altra Guerra...

...quella
che mm pagaa cara in c;
ma che - e Mort e viv -
l'mm insc-mai sentida,
del primm moment all'ltem!
Mi, i Mort della mia C
(el primni Te see staa T)
m, me par de tradji
. - i m Mort - a reag
minga con tutta l'anima
a 'sta profanazion!

(Gino, l' vintises
ann, incoeu, delIa Toa
mort, in quell'altra Guerra:
in quell'altra, in quell'altra!)

Quand Te see mort, nissun
de nun (nanca el Pap
- por omm! - insc straziaa)
s' dimandaa perch
te sret mort. Perch
tutti savvem (tutti:
anca la Mamma, an-le)
che,  in fond,
ona reson la gh'era:
gh'era on fregj de fed
(o se credeva); on poo
de ideal, infin !

...O se credeva - hoo ditt...
Ma incoeu, cont i tognitt
a fianch, per fabbric
insemma l'orden noeuv,
incoeu la sbottiss-foeura,
la domanda tremenda.
Perch, Fradell. perch?
Perch mai Te see mort?
A che scopo, a che fin?

Per che costrutt m Pader
(T Pader) l'ha piegaa
el coo alla volontaa
del Signor: al destin
d'Italia, alla giustezza
- e, insemma, alla giustizia -
dell'altra Guerra?

(Tropp giovin e tropp vecc:
tropp vecc per adattass,
tropp giovin per reag.
Tropp coraggios e tropp
cagon, in fin dell'ascia),

Oh, la caca,
che in l'Era tesserada
la s' ancam vanzada
senza tesserament,
l' el simbol m-de-m!
Smbol di Italian:
che pna che patiss
che piang perch capiss
che doman la sar
pesg ancam de incoeu
(per i noster fioeu
pesg che per nun anm):
che capiss, ma per
gh' minga la fortuna
de adattass, pensand p:
n gh' la dignitaa
de reag, in nobiltaa...

Gino. vintises ann
come incoeu, Te see mort
per l'Italia, E m
incoeu son ch, son chi
per ved sputtanada
semper de p - de d

in d - 'sta por'Italia...
...Son ch, senza reag,
de d in d, de d in d...

 

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)