Alle fronde dei salici (Salvatore Quasimodo) (libera traduzione di Angela Turola)  

 

Testo originale Traduzione
Alle fronde dei salici

E come potevamo noi cantare
con il piede straniero sopra il cuore,
fra i morti abbandonati nelle piazze
sull'erba dura di ghiaccio, al lamento
d'agnello dei fanciulli, all'urlo nero
della madre che andava incontro al figlio
crocifisso sul palo del telegrafo?
Alle fronde dei salici, per voto,
anche le nostre cetre erano appese,
oscillavano lievi al triste vento.

 

Ai brcch di sares

E come avariom poduu cant
cont el pee forestee sora el coeur,
tra i mrt traa-l in di piazz
sora l'rba indurida dal giazz,
rent al tener lament di bagai,
vos disperaa di pover mamm
a la vista del fioeu crocifiss
sul passon del telegrafo, infiss?
Come vto, a la fronda di sares
taccaa-s anca i nster strument,
con mestizia, dondaven al vent.

 

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)