Il mio bambino (Jolanda Cappello Barocci)  (libera traduzione di Angela Turola)     

 

Testo originale Traduzione  

 

Il mio bambino

Avevi piccole mani
petali teneri e rosa
piccoli
dolci piedini
fatti di movimento
la lacrimuccia d'argento
che ti bagnava il viso
si perdeva
nel sorriso.
Occhi profondi
e scuri
pieni
di tante domande,
ricchi
di tanto stupore.
Come era festa il cuore
la prima volta
che mi hai chiamato
fu anche l'ultima volta.
E quella piccola voce
quanto rimasto di te
e che ancora mi giunge
e trapassa
gli spazi infiniti
fatti di oscuro
mistero.

 

 

El m bagaj

Te gh'avevet di man piscinitt,
foeuj tner e rsa;
pescitt dolz, piscinitt...
faa de moviment;
la lacrimina d'argent
che te bagnava el faccin,
la se perdeva
in del soris.
Oeucc profond
e scur,
pien
de tanti perch,
pien
de tanto stupor.
Che fsta in del coeur
la prima vlta
che te m'hee ciamaa!
- l' stada anca l'ultima.-
E qulla vos piscinina
l' qull che resta de t,
che la me riva anm
e che la sbusa
i spzzi infinii,
faa de misteri
tenebros.

 

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)