Nostalgia (Alarico Zeni)                                                                         

 

Testo originale Traduzione letterale 

 

Nostalgia

 

Al temp di nost vacanz, dopo la scla

andavom a giug fin quasi a sira!   

in di bei praa de la periferia

coi gioeugh per tutti i gust ch'eren de moda,

 

Serom niada de fioeu de tutti i etaa,

ognun cont i compagn de la soa via

trovavom quel tal gioeugh de pod fa

e sotta! Or e or in allegria

 

Quij praa ch 'hinn diventaa terra battuda

    me n'hann lassaa de gioeugh de ricord:

o  cicch, a lippa, a toppa, a figurina

a   te ghe l'hee, bandera, coi tollinn.

 

Ma adess i nost fioeu che gioeugh a fann?

Con tutt sti macchinett pien de botton

gh'hann nanca p quella soddisfazion

de sentiss di dai mamm: "laves voncion!"

 

L' quell che voeur el mond col s progress,

e i noster fioeu, purtropp, ghe vann appress

ma mi regordi anm con nostalgia

i gioeugh faa in di bei praa, in periferia.

 

Nostalgia

 

Al tempo delle nostre vacanze, terminata la scuola,

andavamo a giocare quasi fino a sera,

nei prati di periferia

coi giochi per tutti i gusti che allora eran di moda.

 

Eravamo una nidiata di ragazzi di tutte le et,            

ognuno con i compagni della sua via,

trovavamo quel tal gioco da poter fare

e .. al! Ore ed ore in allegria.

 

Quei prati che son diventati terra battuta,

me ne hanno lasciati di giochi da ricordare:

le biglie, la lippa, toppa, a figurine

ce lhai, bandiera, con i tappi corona.

 

Ma oggi i nostri ragazzi che giochi fanno?

con tutte queste macchinette piene di comandi

non hanno pi nemmeno quella soddisfazione

da sentirsi dire dalle mamme: lavati sporcaccione!

 

quello che vuole il mondo col suo progresso,

ed i nostri ragazzi, purtroppo, lo seguono,

ma io ricordo ancora con nostalgia

i giochi fatti nei bei prati di periferia.

Commento

 

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)