Pass de gaina (Pier Luigi Amietta) 

 

Testo originale Traduzione 

 

Pass de gaina

La ven innanz prudenta, la me luma
de sbiess, la volta el coo quasi a 'scolt...
On pass via l'alter, 'dasi la se moeuv
come se stta i sciamp la gh'avess i oeuv
anm prima de faj... La guarda in alt,
la guarda in bass, la donda, la se ferma,
la tira ona beccada a on vermisoeu,
la fa ancam duu pass invers de m;
gh' proppi nient de f: la me sbarloggia
sttsora, poeu la fa duu pass indree:
l' ciar, la gh'ha on spaghett de la malora.
Ghe disi: Ma perch te feet insc?
'Se l' sta sgaggia de vegn de m?
La s' fermada anm, l'ha faa:Co-coo"
prppi 'me la disess "ghe vegni no!..."
E in quel moment m' paruu de sent
el penserin del quel c de gana:
Ohej, dritto, m son veggia del polle
e trppi vlt hoo sent ciam foeura
i m sorell con tanti bei parll
e tanti bei mansciad de formenton,
e, sanforment, incorgiom poeu che l'era
dom ona scusa per tiragh el coll!

 

Passi di gallina

Viene avanti prudente, poi mi scruta
di sbieco, gira la testa, quasi in ascolto...
Un passo dietro l'altro, si muove adagio
come se sotto le zampe avesse l'uovo
prima ancora di farlo. Guarda in alto
poi guarda in basso, dondola, si ferma
tira un colpo di becco a un vermettino
e fa ancora due passi verso di me...
Niente da fare: guarda sospettosa
di sotto in su, poi fa'due passi indietro:
chiaro che ha una fifa perniciosa.
Le dico: "Ma perch mi fai cos?
Cos' questa paura a venir qui?"
Si fermata di nuovo e fa: "Co, co!"
quasi dicesse "Non ci vengo, noo!"
Mi parso di sentire in quel momento
parlare quel cervello di gallina:
"Ehi, furbo, io son vecchia del pollaio!
fin troppe volte ho sentito chiamare
con frasi dolci e belle una sorella
(e manciate di granturco e di grano)
scoprendo poi ch'era solo un pretesto
per farla finir dentro la padella!"

Commento

L'esercizio attento di osservazione del comportamento animale ha sempre avuto, nella poesia e nella letteratura, tre possibili uscite: o l'ammaestramento favolistico (da Esopo a La Fontaine) o l'intento satirico (come ne "Gli animali parlanti" dell'abate Casti ) o, infine, lo sguardo antropomorfico, certamente arbitrario ma, quando non superficiale, acuto e gradevolmente ricco di "humour" (dalle irresitbile gag di Jerome K. Jerome al genio di W. Disney)
Qui siamo, nel clima della classica "bosinada" meneghina, certamente pi vicini all'ultimo dei tre modelli.

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)