Sui nomm de paricc sant
   che gh'ha la gent (Francesco Bellati)   

 

 

Testo originale Traduzione

 

Quij ch'ha faa i taccoin antigament
gh'hann casciaa dent i sant per devozion;
ma s' veduu che, a pocch a pocch, la gent
la gh'ha faa s la soa conclusion
sul nomm di sant e sora el temp che vegnen,
introdusend di usanz che se mantegnen.

La festa di grubbian e desgarbaa
l' sant Brugnon, sant Rustegh e san Satter;
sant Mattee e sant Vincenz se sa ch'hinn faa
per quij ch'hinn tcch hinn del nomine pter;
santa Teccola e santa Lisabetta
hinn per ona ratella e ona sabetta.

Quella di firagnocch e di tarlucch
l' sant Gervas e l' sant Timotee;
quella di ciaj, di goff, di mammalucch
sant Giorg, sant Simplizian e sant Tadee;
sant Cornli l' quella di mar;
e quella di Innozent l' mia de m.

Sant Mansuett e s fradell sant Piazet
l' el d di pappatas ch'hinn tutta flemma;
santa Savina, sant Modest, san Tazet
l' el d di savi e onest, e che gh'hann temma;
sant Grazian, sant Simon hinn per i spos;
sant Desideri l' per i moros.

...continua

 

Commento

Invia i t penser, i t emozion (anca in italian o ne la lengua che te par)